Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COOPERAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE

 

COOPERAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE

Ufficio Educazione e Cultura

L’Ufficio Educazione e Cultura presso l’Ambasciata ha giurisdizione sugli Stati del Victoria, New South Wales, South Australia, Queensland, Australian Capital Territory, Northern Territories e Tasmania.
L’italiano e’ una delle 13 lingue straniere che possono essere insegnate in Australia come lingue curricolari. Il curriculum dell’italiano, insieme a quello di alcune altre lingue, e’ stato completato nel 2014 e assegnato ai vari stati che si impegnano ad adottarlo, integralmente o con opportune modifiche.
La collaborazione tra Ufficio Educazione e Cultura, altri Uffici dell’Ambasciata, Istituti Italiani di Cultura, rete consolare, Enti Gestori, Societa’ Dante Alighieri, Lettori MAECI e Universita’ e la grande capacita' di attrazione della cultura italiana e del made in Italy hanno consentito un consolidamento e una diffusione capillare dell’insegnamento della lingua italiana in Australia. Lo conferma un recente sondaggio dal quale risulta che nel 2016 gli studenti di Italiano sono stati 314.00. con una stima molto riduttiva . Questi numeri portano l’Australia al primo posto nel mondo per il numero di studenti di Italiano e l’Italiano risulta essere la lingua straniera piu’ studiata in Australia dopo il cinese.

Attualmente l’Ufficio Educazione e Cultura e’ diretto dalla dott.ssa Anna Rita Tamponi.

Cooperazione Linguistica.
Il ruolo dell’Ufficio e’principalmente quello di coordinare la didattica dell’italiano sia a livello scolastico (K-12) che a livello Universitario (Dipartimenti di italiano) e di stilare accordi con i Governi dei vari stati al fine di implementare e consolidare la diffusione della lingua e della cultura italiana.
In quest’ottica, sono stati siglati vari accordi in ambito linguistico e culturale fra Italia e Australia. L’accordo-quadro di riferimento e’ il Programma di Cooperazione Culturale fra l’Italia e l’Australia dell’8 Maggio 2015. In linea con esso sono stati siglati Memorandum of Understanding con i Ministeri dell’Istruzione dei singoli stati Victoria (20 gennaio 2014), South Australia (26 agosto 2015), Queensland (16 febbraio 2016), del New South Wales (11 Maggio 2016), Western Australia (18 Maggio 2016), Australian Capital Territory (31 Maggio 2016). Con la Tasmania sono in corso trattative.
La firma dei Memorandum of Understanding con tutti gli stati australiani ha rappresentato il consolidamento della diffusione della lingua e cultura italiana in Australia in contrasto con la forte diffusione delle lingue Asiatiche. Nei MoU vengono ribadite alcune azioni essenziali quali il favorire il contatto diretto fra scuole australiane e scuole italiane attraverso scambi, gemellaggi e visite a tutti i livelli (studenti, docenti, presidi, staff amministrativa), borse di studio, progetti comuni, sostegno ad una didattica di qualita’ con corsi di formazione e disponibilita’ di risorse cui attingere, rafforzamento del programma degli Assistenti linguistici con la facilitazione dell’arrivo di giovani neolaureati in Didattica delle Lingue Straniere. Quest’ultimo programma e’ sia a vantaggio degli studenti che hanno un contatto diretto con parlanti madrelingua, sia dei docenti che mantengono i contatti con una lingua attuale e con metodologie didattiche avanzate. Gli accordi prevedono anche convegni, seminari, corsi di formazione in presenza e online, condivisione delle risorse.
Nel 2017 sono stati firmati, o sono alla firma, degli Addendum ai MoU con i singoli stati per approfondire particolari aspetti dei MoU. Per ora e’ stato firmato l’Addendum con il Queensland per favorire le visite reciproche di Dirigenti Scolastici e con il Western Australia per implementare il programma di Assistenti Linguistici.
Gli studenti dell’Italiano non sono solo studenti con famiglie di origine italiana, ma anche studenti con background differenti e multiculturali attratti, in prima persona o attraverso i loro genitori, verso la nostra lingua e la nostra cultura.
La costituzione e l’ampliamento delle scuole bilingui continua a rimanere una priorita’. Attualmente esistono tre scuole bilingui, Yarralumla Primary School a Canberra, South Brunwick Primary School a Melbourne e IBS a Sydney, e prossimamente se ne istituiranno altre due nel Queensland e in South Australia. Uno degli approcci alla didattica dell’Italiano piu’ interessanti e in continua espansione e’ l’approccio CLIL, che in Australia e’ anche denominato immersion program, con discipline insegnate in Italiano. A livello universitario, l’Italiano e’ insegnato in 20 Universita’ a volte con lauree specifiche, programmi di dottorato o post-dottorato, a volte semplicemente con corsi secondari per studenti di varie facolta’.
Annualmente vengono istituiti premi per i migliori studenti di Italiano universitari (Premio Italia) e delle scuole.
Una delle iniziative piu’ significative e’ La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, ha luogo annualmente e include vari eventi tra cui un convegno destinato ai docenti di Italiano delle scuole Australiane, che ormai e’ arrivato alla sua terza edizione.

Cooperazione Culturale
In sinergia con i vari enti e la comunita’ italiana, l’Ufficio Educazione e Cultura mette atto una serie di azioni di promozione e marketing della cultura italiana, indirizzate non solo a un’utenza di origine italiana ma anche a persone con background differenti basandosi soprattutto sul fatto che avvicinarsi alla cultura italiana significa entrare in contatto non solo con il ‘Made in Italy’ ma anche con le radici della cultura occidentale.
La grande diffusione della cultura italiana e’ dovuta anche alla presenza di una grande comunita’ italiana di quasi un milione di persone.
Al fine di promuovere eventi culturali che coprono i piu’ ampi aspetti del nostro ‘Vivere all’italiana’, l’Ufficio Educazione e Cultura ha contatti costanti e costruttivi con gli altri Uffici dell’Ambasciata, con i Consolati dei vari Stati australiani, gli Istituti di Cultura di Melbourne e Sydney, i Comites, la Societa’ Dante Alighieri, le Universita’, gli Enti gestori, le varie associazioni quali il l’Accademia della Cucina Italiana. Con la loro collaborazione si organizzano eventi per diffondere la cultura e il ‘Made in Italy’. Inoltre l’Ufficio collabora con il Governo di ACT e con quello federale, con le istituzioni di prestigio Australiane quali la Canberra Symphony Orchestra, il National Museum of Australia, il National Film and Sound Archive, la National Gallery, con le altre Missioni Diplomatiche e con l’Unione Europea per mettere in atto eventi congiunti.
Fra gli eventi annuali significativi si segnala, a titolo esemplificativo, la partecipazione al Multicultural Festival, all’International Music Festival, alla Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, alla Settimana del Design, all’Italian Film Festival.


151