Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Missione del Sottosegretario Giorgio Silli in Australia

Il Sottosegretario di Stato, On. Giorgio Silli, ha effettuato una articolata missione in Australia dal 24 al 30 novembre. È stata la prima visita di un esponente del Governo italiano dal 2017, con tappe a Canberra, Sydney e Melbourne, con l’obiettivo primario di rilanciare il dialogo politico nei molteplici settori di collaborazione.

Nelle agende dei 15 incontri istituzionali, a livello federale e statale, sono stati prioritari i principali dossier multilaterali, anche in vista della prossima Presidenza italiana del G7, così come i temi regionali e globali, dalla transizione energetica e la lotta al cambiamento climatico agli equilibri geostrategici nell’Indo-Pacifico.

Centrali nei colloqui anche i vari filoni di collaborazione bilaterale, a partire da quello economico-commerciale, con focus su industria della difesa, collaborazione energetica e infrastrutturale. Al riguardo, non sono mancate visite a stabilimenti industriali e cantieri strategici italiani, ed è emerso chiaramente il ruolo dell’accordo di libero scambio UE-Australia per rafforzare le opportunità d’affari tra i due Paesi.

La collaborazione accademica e scientifica si è contraddistinta quale area qualificante delle relazioni bilaterali, con al centro future collaborazioni universitarie e polimuseali.

La nutritissima comunità italiana, riconosciuta come architrave dell’identità multiculturale australiana, è stata filo conduttore della missione. Il suo valore e il suo dinamismo hanno fatto da sfondo agli eventi pubblici a Sydney e Melbourne cui il Sottosegretario ha partecipato. La nostra collettività è stata altresì al centro di incontri dedicati, nelle tre città, con gli organismi rappresentativi CGIE e Comites, così come nei contatti con personalità politiche di origine italiana ben inserite nei vertici istituzionali e nei gangli della società civile australiana.

In più occasioni è emersa l’importanza di un ulteriore rafforzamento delle iniziative culturali e della promozione della lingua italiana nel Paese, quale autentico volano del rapporto bilaterale.

La calorosa accoglienza al Sottosegretario Silli da parte delle autorità australiane e della comunità italiana e Italo-discendente ha testimoniato quanto la profonda amicizia, la comunanza di vedute e valori e la ricchezza delle relazioni tra i due Paesi possano essere solide basi propulsive per ampliare i perimetri di collaborazione, dando così ulteriore slancio al rapporto tra Italia e Australia.